Quel  numero:1890 non è messo a caso nel titolo di questo famosissimo ristorante di S.Agata Sui Due Golfi. Sta proprio ad illustrare il tempo in cui l’avventura della Famiglia Iaccarino ha preso inizio.

La splendida famiglia Iaccarino – “Don Alfonso 1890”
Il capostipite, Alfonso Costanzo, nel 1890 incontra Brandmeier, un tedesco appassionato della Penisola Sorrentina e, insieme, decidono di aprire un albergo ristorante che incontra subito il favore del pubblico. Dopo qualche tempo il socio tedesco si ritira a Capri e Alfonso prosegue nell’attività con la moglie Rosa . Il successo cresce soprattutto per merito di  uno dei figli, Ernesto che, appassionato di cucina, diventa un valente chef richiamando l’attenzione dell’aristocrazia napoletana e palermitana. Il locale diventa un punto di riferimento importante  anche per i numerosi viaggiatori stranieri attratti dai sapori mediterranei di questi territori.

A questo punto della nostra storia appare Alfonso Iaccarino, figlio di Ernesto e attuale titolare del ristorante. I tempi sono cambiati e, ancora giovanissimo, Alfonso intuisce che , per poter avere la cosiddetta “marcia in più” deve viaggiare e vedere cosa fanno gli altri,in  altri territori italiani e stranieri per poter poi tradurre in termini  ,più adatti al territorio solare in cui vive, le tecniche più evolute.

In realtà,in quel periodo, in tutta l’area meridionale delle Penisola, con rare eccezioni, la cucina non ha ancora spessore per poter confrontarsi con le più qualificate realtà del Nord Italia e, tantomeno, della Francia pur giovandosi di materie prime eccezionali.

Alfonso ha la fortuna di incontrare e sposare la bella Livia che , oltre a dedicarsi alla sala e alla cantina, diventa la sua insostituibile partner professionale per tutti i progetti di evoluzione della loro attività; insieme costituiscono una coppia di grande temperamento che è riuscita a  creare, in questo angolo di paradiso, un locale di altissimo livello che fa onore alla ristorazione italiana.

Il  “Don Alfonso 1890” è diventato negli anni punto obbligato  per ogni gourmet italiano o straniero con eccellenti valutazioni da parte delle guide gastronomiche internazionali.

Tuttavia la coppia non era ancora soddisfatta, volevano materie prime di assoluta eccellenza e, per non correre rischi, decidono addirittura di produrle in proprio e , nel 1990, acquistano un’intera azienda agricola “ Le Pieracciole” e si garantiscono così tutti i prodotti migliori per realizzare i loro splendidi piatti con un grandioso olio d’oliva extravergine in prima fila.

Intanto la famiglia cresce e, da qualche anno, il primogenito Ernesto, nonostante la laurea in economia , preferisce dedicarsi come il padre, e con successo, alla cucina mentre il secondo, Mario, dopo essersi diplomato all’Istituto Alberghiero di Ginevra e molte esperienze in ristoranti  di grande qualità in Italia e all’estero, italiani e stranieri, si occupa della sala.

Si può dire che, attualmente, il “Don Alfonso 1890” si avvale di un poker d’assi e tutti della stessa famiglia, padre e figlio in cucina, madre e figlio in sala, naturalmente coadiuvati da un team di eccellenti collaboratori.

La cucina esprime in modo concreto i profumi e i sapori mediterranei in un connubio perfetto tra prodotti,  tecnica  di preparazione e creatività.

Tutto ci potrebbe apparire  quasi nella norma per ristoranti di così alto livello ma qui c’è sicuramente qualcosa di più: potendo disporre di prodotti freschissimi propri e privi di qualsiasi aggiunta o manipolazione chimica di conservazione, i piatti proposti hanno gusti difficilmente riscontrabili altrove.

Livia ci diceva che addirittura da una settimana all’altra, lo stesso piatto, con gli stessi ingredienti, ha sapore diverso perché la qualità degli ortaggi o della frutta varia a seconda del giorno di raccolta e ciò conferisce unicità alle preparazioni di cucina.

La cantina è  fornitissima e  comprende le migliori etichette italiane e straniere ed è collocata  in una struttura architettonica di grande prestigio:  dal primo ambiente del ‘900 , passando  per altri due ambienti, rispettivamente del ‘700 e del ‘600, fino all’ultimo tunnel di epoca  greco-romana.

Un’ultima nota: gli Iaccarino, non paghi di quanto già raggiunto, hanno fondato la “Don Alfonso Consulting & Distributio”, società di   consulenza nel settore della ristorazione, che si occupa  inoltre della distribuzione di alcuni prodotti alimentari di alta qualità  del territorio.

Ne sta usufruendo con successo  il “Ristorante Baby” presso l’esclusivo Aldrovandi Palace Hotel di Roma.

X